Legione Puglia


10 settembre 2020

Il generale di brigata Stefano Spagnol è il nuovo comandante della Legione carabinieri Puglia. Nel corso di una cerimonia – che si è svolta nella caserma Bergia alla presenza del comandante interregionale generale Aldo Fischione – Spagnol ha preso il posto del generale di divisione Alfonso Manzo.

Quest’ultimo andrà a ricoprire l’incarico di capo del Quinto reparto dello Stato Maggiore della difesa. Nel corso dei due anni trascorsi alla guida della Legione Puglia, Manzo ha intensificato i servizi di prossimità, con l’obiettivo di rafforzare il legame esistente tra forze di polizia e cittadini. Il generale Spagnol nel corso della sua carriera ha svolto diversi incarichi: comandante di un plotone del Battaglione di Firenze, del Nucleo operativo del Gruppo di Venezia, delle Compagnie di Vittorio Veneto e Mazzara del Vallo.

Ha inoltre guidato il Reparto operativo di Trapani e ha svolto diversi incarichi presso il Comando generale e come addetto militare presso la rappresentanza diplomatica a Madrid. Da ultimo ha guidato, dal 2017, il IV reparto

Continuano gli avvicendamenti al vertice dei vari comandi dei Carabinieri. Dopo quello avvenuto il 12 settembre scorso al comando della Legione Puglia, che ha visto subentrare il Generale di Brigata Stefano Spagnol al Generale di Divisione Alfonzo Manzo, che è andato a ricoprire l’incarico di Capo del V Reparto dello Stato Maggiore della Difesa, gli ultimi avvicendamenti riguardano i reparti operativi provinciali dell’Arma. Cambi tecnici e di routine, come avviene periodicamente, che ridisegnano l’intera catena di comando, ma che non cambino la sostanza delle attività tipiche dei Carabinieri. Al Ten. Col. Massimiliano d’Anna, trasferito al Reparto Comando della Legione Puglia, subentra il parigrado Massimiliano De Luca, che assumerà anche il ruolo di vice comandante provinciale. Nel suo curriculum anche il comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Molfetta. Ha anche lavorato nella sala operativa della Direzione di Comando e Controllo della Protezione Civile, per tutto il periodo dell’emergenza relativa terremoti dell’aquila nel 2009 e di Rieti e tutto il centro Italia del 2016.
Il nuovo comandante del reparto operativo del Comando provinciale è il Ten. Col. Vincenzo Di Stefano, che sostituisce il Ten. Colonello Gabriele Mambor, passato al comando Provinciale di Crotone. Di Stefanoi proviene dal Comando Generale dei Carabinieri dove ha diretto la sala operativa.
A comandare la Compagnia San Paolo sarà il Capitano David Fontana Barberis che subentra al Maggiore Andrea Minella. Esperienze internazionali quelle di Barberis, maturate al centro di ricerca e addestramento di Vicenza che focalizza le proprie attività sulla formazione delle unità e degli assetti di polizia nazionali ed internazionali destinati all’impiego nelle operazioni di pace.

Total Page Visits: 72105 - Today Page Visits: 7

Fiera della Musica 2020

FIERA DELLA MUSICA 2020

4 e 5 settembre: ALLEVI e ARISA sul palco di FIERA DELLA MUSICA 2020! Azzano Decimo, Centro Sportivo, via Divisione Julia

FIERA DELLA MUSICA 2020

Torna FIERA DELLA MUSICA!
Protagonisti d’eccezione di questa 20^ edizione saranno GIOVANNI ALLEVI il 4 settembre e ARISA il 5 settembre.

Due serate da non perdere!

I concerti si terranno alle ore 21.00 presso il  Centro Sportivo di Azzano Decimo in via Divisione Julia.


Biglietti acquistabili on line su vivaticket, nei punti vendita del circuito vivaticket e presso l’Ufficio Cultura del Comune di Azzano Decimo.

Tutte le info su www.fieradellamusica.it

Ricordiamo che, in ottemperanza alle attuali misure per il contenimento dell’emergenza sanitaria, i biglietti saranno nominativi e con posto a sedere assegnato; si consiglia l’acquisto in prevendita.

______________

Ufficio cultura
tel: 0434 636720
mail: cultura@comune.azzanodecimo.pn.it

da lun. a ven: dalle ore 10.00 alle ore 13.00

giovedì anche dalle ore 16.00 alle ore 18.00

COMUNE DI AZZANO DECIMO
PROVINCIA DI PORDENONE
OR D INANZA

Proposta n. 13 del 03/09/2020
Reg. Gen. n. 11 del 03/09/2020
OGGETTO: organizzazione e svolgimento pubblica manifestazione denominata “Fiera della Musica” –
edizione 2020, in programma nei giorni 04 e 05 settembre 2020 presso il “Centro Sportivo di
Base”, in Azzano Decimo – capoluogo – Via Divisione Julia.
Misure atte a tutelare l’incolumità pubblica, la vivibilità urbana ed il contenimento dell’emergenza
epidemiologica da COVID-19.
I L S I N D A C O
PREMESSO che nei giorni 04 e 05 settembre 2020 si terrà presso il “Centro Sportivo di Base”, in Azzano
Decimo – capoluogo – Via Divisione Julia, la manifestazione musicale denominata “Fiera della Musica” –
edizione 2020, organizzata dall’Amministrazione Comunale, e che in tale contesto troveranno svolgimento
dei concerti musicali;
CONSIDERATO che per tale manifestazione è prevista una considerevole partecipazione di persone e
relativi veicoli al seguito;
VALUTATO attentamente il particolare “momento storico” con l’evolversi della situazione epidemiologica a
livello internazionale e il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia da COVID-19;
EVIDENZIATO che la gestione di tale evento impone l’adozione di misure ed interventi utili a migliorare le
condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di evitare episodi di disturbo alla quiete pubblica e atti di
vandalismo, sia per scongiurare le criticità legate all’uso ed abbandono di rifiuti di vario genere (bottiglie di
vetro e/o plastica, lattine, ect.) nelle immediate vicinanze degli eventi stessi, nonché di quelle atte a
fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19;
RICHIAMATA la circolare del Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – n°
555/OP/0001991/2017/1 del 07 giugno 2017 e successive modificazioni con cui sono state fissate una serie
di regole per la gestione delle manifestazioni pubbliche quali concerti, feste di piazza, manifestazioni di vario
genere, ect.;
RITENUTO di assicurare interventi utili per migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di
prevenire il verificarsi di episodi di inciviltà e vandalismo che recano disagio e pregiudicano l’incolumità dei
residenti e dei partecipanti alla manifestazione sopra indicata;
RILEVATO in particolare che l’utilizzo e la dispersione di bottiglie e contenitori di vetro abbandonati per
strada e nel luogo di svolgimento dei concerti, possono costituire pericolo per l’incolumità dei presenti;
CONSIDERATO che:
• l’attuale contesto, sia nazionale che internazionale, impone il rafforzamento di misure di prevenzione
ed il mantenimento di elevatissimi livelli di sicurezza, non solo da parte degli operatori delle Forze di
Polizia ma anche di tutti gli attori coinvolti, al fine di dare attuazione ala sicurezza partecipata
costituita dalla partnerschip pubblico/privato, nonché l’attuazione di misure e norme comportamentali
Comune di Azzano Decimo – Ordinanza n. 11 del 03/09/2020
atte a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 (distanziamento sociale, uso della
mascherina, igienizzazione frequente delle mani, etc.);
• che obiettivo primario dell’Amministrazione Comunale è quello di tutelare la salute pubblica e le
condizioni di civile convivenza e di vivibilità delle aree urbane, contribuendo ad impedire fenomeni di
degrado;
• l’art. 50, comma 5 del D. Lgs. 18.08.2000, n. 267, come modificato dall’art. 8 del D.L. 20.02.2017, n.
14 consente al Sindaco di adottare ordinanze contingibili e urgenti, quale rappresentante della
comunità locale, in relazione alle necessità di evitare situazioni di grave incuria o degrado del
territorio e di pregiudizio del decoro e della vivibilità urbana;
VISTA la Legge 18.04.2017, n. 48 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 20.02.2017,
n. 14, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città;
RICHIAMATO l’articolo 54, comma 4 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, nr. 267, Testo unico delle leggi
sull’ordinamento degli enti locali, nella parte in cui prevede che il Sindaco, quale ufficiale di Governo, adotta
con atto motivato provvedimenti, anche contingibili ed urgenti, nel rispetto dei principi generali
dell’Ordinamento, al fine di prevenire e eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica, la
sicurezza urbana e la salute pubblica;
TENUTO CONTO delle esigenze organizzative e logistiche connesse al luogo e agli orari di svolgimento
degli eventi musicali in programma, evidenziate nell’apposita conferenza dei servizi dall’Ufficio Comunale
Cultura, coordinatore della manifestazione, nonché di quelle espresse dai soggetti a vario titolo interessati
allo svolgimento della manifestazione medesima;
DATO ATTO che gli eventi musicali in programma avranno luogo in un’area opportunamente recintata ed
interdetta alla circolazione e sosta veicolare e che gli stessi si articoleranno, in successione, nelle seguenti
giornate e relativi orari:
-venerdì 04 settembre 2020 dalle ore 21.30 alle ore 23.30;
-sabato 05 settembre 2020 dalle ore 21.30 alle ore 23.30;
EVIDENZIATO che l’intero complesso, meglio conosciuto come “Centro Sportivo di Base”, sarà interdetto
anche alla libera circolazione pedonale, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, nelle serate di svolgimento della
suddetta manifestazione ad eccezione delle persone munite di regolare biglietto di entrata;
DATO ATTO che all’interno dell’area sede dello svolgimento dei concerti musicali sono stati installati, previa
regolare autorizzazione dell’Amministrazione Comunale, dei chioschi per la vendita e somministrazione al
pubblico di bevande;
RILEVATO che il piano di sicurezza della medesima manifestazione prevede la presenza all’interno e
all’esterno dell’area sede dello svolgimento dei concerti musicali, oltre che del personale delle Forze
dell’Ordine, di Polizia Locale e di istituti di vigilanza privata, anche la presenza di operatori di vigilanza
integrativa regolarmente abilitati (“volontari per la sicurezza”) oltre al personale della Croce Rossa Italiana;
DATO ATTO che per quanto attiene l’applicazione di talune disposizioni temporanee (obblighi e divieti) in
ordine alla circolazione e sosta veicolare nel contesto della manifestazione suddetta il competente Ufficio di
Polizia Locale ha già provveduto con propri atti all’adozione dei relativi provvedimenti;
VALUTATA la necessità, in considerazione dell’entità e la portata di tale manifestazione musicale e sentite le
parti interessate, di dare attuazione a precise disposizioni, tanto al fine di garantire la buona riuscita della
manifestazione stessa, quanto, più in generale, ai fini della salvaguardia della pubblica incolumità, della
salute pubblica e della vivibilità urbana;
RITENUTO pertanto, oltre a quanto più dettagliatamente indicato nella parte dispositiva, di vietare nell’area
sede della manifestazione:

  • la somministrazione, vendita e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche aventi un contenuto alcolico
    superiore al 13 per cento del volume, in contenitori di qualunque specie e materiale;
  • la somministrazione e vendita di bevande alcoliche ai minori di 18 anni; a tal riguardo dovrà essere affissa,
    in modo bel visibile, in più punti dell’area sede dei concerti musicali:
    a) copia della tabella descrittiva dei principali sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione
    alcolemica;
    b) copia della tabella per la stima delle quantità di bevande alcoliche che determinano il
    superamento del tasso alcolemico legale per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per
    litro. Dovranno in tal senso essere nella disponibilità dei richiedenti un adeguato numero di
    strumenti precursori atti a determinare il tasso alcolemico nell’area espirata dai richiedenti stessi;
  • l’introduzione o vendita all’interno dell’impianto di bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di
    metallo o bottiglie di plastica più grandi di 0,5 lt (sono ammesse solo bottiglie non più grandi di 0,5 lt. senza
    tappo);
  • l’introduzione di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione;
    Comune di Azzano Decimo – Ordinanza n. 11 del 03/09/2020
  • l’introduzione di animali di qualsiasi genere e taglia;
  • lo svolgimento di qualsiasi genere di attività commerciale, anche in forma occasionale o itinerante, nelle
    aree esterne il luogo di svolgimento degli eventi musicali, che non sia preventivamente autorizzata, per
    iscritto, dall’Amministrazione Comunale;
    RILEVATO che il presente provvedimento costituisce misura di carattere contingibile ed urgente per
    prevenire comportamenti capaci di turbare l’ordine e la sicurezza pubblica e per salvaguardare l’incolumità di
    persone e degli altri beni/interessi giuridicamente tutelati;
    CONSIDERATO che la normativa consente sempre un margine di discrezionalità tecnica per
    l’Amministrazione e che questa, nella costante giurisprudenza, trova giustificazione qualora operi per un
    periodo transitorio ed essenzialmente limitato per comprovate esigenze di ordine e sicurezza pubblica, sulla
    base della comparazione tra esigenze e interessi differenti, da tutelare in via prioritaria;
    VISTO il Regolamento Comunale di Polizia Urbana;
    VISTO il Regolamento Comunale per l’occupazione degli Spazi ed Aree Pubbliche e per l’applicazione della
    relativa tassa;
    VISTI l’art. 7 bis (sanzioni amministrative), 50 (Competenze del Sindaco) e 54 (Attribuzioni del Sindaco nelle
    funzioni di competenza statale) – comma 4, del Decreto Legislativo n° 267 del 18 agosto 2000;
    VISTA la Legge n° 94 del 15 luglio 1998 (Disposizioni in materia di pubblica sicurezza) con particolare
    riguardo all’art. 3;
    VISTA la Legge 689 del 24 novembre 1981 (Modifiche al sistema penale) e successive modificazioni;
    VISTO il Decreto Legge 20.02.2017, n. 14, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città;
    VISTA la Legge 18.04.2017, n. 48 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 20.02.2017,
    n° 14, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città;
    VISTO il decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n.
    74, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
    VISTO il decreto legge16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74,
    recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
    VISTO il decreto legge 30 luglio 2020, n. 83, recante “Misure urgenti connesse con la scadenza della
    dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31.01.2020”;
    VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 07 agosto 2020, recante “Ulteriori disposizioni
    attuative del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza
    epidemiologica da COVID-19, e del decreto legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per
    fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
    VISTE le delibere del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 e del 29 luglio 2020, con le quali è stato
    dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di
    patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
    VISTA la dichiarazione dell’Organizzazione mondiale della sanità dell’11 marzo 2020 con la quale l’epidemia
    da COVID-19 è stata valutata come “pandemia” in considerazione dei livelli di diffusività e gravità raggiunti a
    livello globale;
    VISTA la circolare nr. 300/A/5458/20/115/28 del 03.08.2020 del Ministro dell’Interno;
    VISTE le ordinanze del Ministro della Salute del 12 agosto e 16 agosto 2020;
    VISTE le ordinanze contingibili e urgenti nr. 22/PC del 31.07.2020 e nr. 27/PC del 31.08.2020, del
    Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, recante “Ulteriori misure urgenti in materia di
    contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
    CONSIDERATO che l’evolversi della situazione epidemiologica a livello internazionale e il carattere
    particolarmente diffusivo dell’epidemia da COVID-19;
    O R D I N A
    per le motivazioni indicate in premessa, al fine di tutelare l’incolumità, l’ordine e la sicurezza pubblica, la
    vivibilità urbana ed il rispetto delle norme atte a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, in
    occasione della manifestazione denominata “Fiera della Musica” – edizione 2020, in programma nei giorni
    Comune di Azzano Decimo – Ordinanza n. 11 del 03/09/2020
    04 e 05 settembre 2020 presso il “Centro Sportivo di Base”, in Azzano Decimo – capoluogo – Via Divisione
    Julia:
    a) l’attuazione e rispetto integrale delle disposizioni contenute nella circolare del Ministero
    dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – n° 555/OP/0001991/2017/1 del 07 giugno
    2017 e successive modifiche ed integrazioni;
    b) la scrupolosa osservanza delle sotto indicate norme comportamentali atte a fronteggiare
    l’emergenza epidemiologica da covid-19:
  1. L’accesso all’area concerto è consentito solamente alle persone provviste di mascherina in buono
    stato di conservazione;
  2. È di pertinenza di ogni persona che partecipa all’evento:
    a) la responsabilità di evitare, nelle zone comuni, contatti ravvicinati, mantenendo la distanza
    interpersonale di almeno un metro (ad eccezione delle persone appartenenti al medesimo nucleo
    familiare, dei conviventi e delle persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al
    distanziamento sociale);
    b) l’igienizzazione frequente delle mani, utilizzando le soluzioni idroalcoliche messe a disposizione in
    più punti dell’area;
  3. All’ingresso è obbligatorio sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea tramite
    “termoscanner”. Non sarà consentito, per nessun motivo, l’accesso a persone a cui è stata rilevata
    una temperatura maggiore di 37,5°C. Le persone che risulteranno avere una temperatura superiore
    saranno invitate ad allontanarsi;
  4. Le sedute sono state posizionate in modo tale da rispettare le distanze di sicurezza.
    I posti sono nominativi e numerati, pertanto, per ragioni di sicurezza, non è consentito:
  • che la persona che partecipa all’evento sia diversa da quella dichiarata in sede d’acquisto;
  • scambiarsi di posto;
  • occupare posti diversi dai propri, anche se liberi;
    5 Per chi acquista i biglietti in loco, la sera dell’evento, i posti saranno pre-assegnati, senza possibilità
    di scelta. Al fine di ottemperare all’obbligo di registrazione delle presenze, a ciascun acquirente sarà
    richiesto di lasciare il proprio nominativo. I dati raccolti verranno conservati per 14 giorni dalla data
    del concerto;
    6 Non sarà consentita l’uscita dall’area concerto fino al termine dell’evento, se non in casi specifici ed
    autorizzati;
    7 All’inizio e alla fine dell’evento è obbligatorio attenersi rigidamente alle indicazioni del personale di
    servizio per il rispetto delle procedure di accesso e deflusso;
    8 Al fine di agevolare gli ingressi, è raccomandato presentarsi con congruo anticipo rispetto all’orario
    d’inizio del concerto. L’accesso all’area concerto verrà organizzata come segue:
    dalle ore 19.00 apertura biglietteria e ingressi:
  • ritiro/verifica biglietti acquistati on – line;
  • acquisto biglietto, per chi non l’avesse già acquistato in prevendita, con assegnazione posto e
    registrazione delle presenze;
  • misurazione della temperatura corporea;
  • controllo sui materiali non ammessi – vedi elenco;
  • ingresso concerto;
    9 Il mancato rispetto di qualsiasi punto del regolamento implicherà l’impossibilità a partecipare al
    concerto o l’allontanamento dal luogo di spettacolo.
    c) di vietare nell’area sede della manifestazione:
    • la somministrazione, vendita e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche aventi un contenuto
    alcolico superiore al 13 per cento del volume, in contenitori di qualunque specie e materiale;
    • la somministrazione e vendita di bevande alcoliche ai minori di 18 anni; a tal riguardo dovrà essere
    affissa in modo bel visibile, in più punti dell’area sede dei concerti musicali:
    a) copia della tabella descrittiva dei principali sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione
    alcolemica;
    b) copia della tabella per la stima delle quantità di bevande alcoliche che determinano il
    superamento del tasso alcolemico legale per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per
    litro. Dovranno in tal senso essere nella disponibilità dei richiedenti un adeguato numero di
    strumenti precursori atti a determinare il tasso alcolemico nell’area espirata dai richiedenti stessi;
    Comune di Azzano Decimo – Ordinanza n. 11 del 03/09/2020
    • l’introduzione o vendita all’interno dell’impianto di bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro,
    borracce di metallo o bottiglie di plastica più grandi di 0,5 lt (sono ammesse solo bottiglie non più
    grandi di 0,5 lt. senza tappo);
    • l’introduzione di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione;
    • l’introduzione di animali di qualsiasi genere e taglia;
    • lo svolgimento di qualsiasi genere di attività commerciale, anche in forma occasionale o itinerante,
    nelle aree esterne il luogo di svolgimento degli eventi musicali, che non sia preventivamente
    autorizzata, per iscritto, dall’Amministrazione Comunale;
    d) di vietare l’introduzione altresì di:
     valigie, trolley, borse, zaini (sono ammessi solo quelli di piccole dimensioni, corrispondenti all’incirca
    a quelle di un foglio A4);
     penne e puntatori laser;
     bombolette spray di qualsiasi tipo (antizanzare, deodoranti, profumi…);
     apparecchiature per la registrazione audio o video, macchine fotografiche professionali o
    semiprofessionali, videocamere, GoPro, iPad e Tablet;
     bastoni per selfie e treppiedi, ombrelli, aste e caschi;
     droni o aeroplani telecomandati;
     strumenti musicali;
     biciclette, skateboard, pattini, overboard;
     tende e sacchi a pelo;
     trombette da stadio,
     armi, materiale esplosivo, fumogeni, pietre, catene, coltelli e altri oggetti da taglio o punta;
     sostanze stupefacenti;
     veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile.
    e) è vietato altresì:
     accedere al concerto e trattenersi in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti;
     esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o che interferisca con la segnaletica di
    emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga verso le uscite;
     porre in essere atti aggressivi nei confronti del personale addetto al controllo;
     danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto;
     arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori ed altre strutture non destinate alla permanenza del
    pubblico;
     stazionare su percorsi di accesso e di esodo e su ogni via di fuga.
    A V V I S A C H E:
    • fatte salve le responsabilità civili e penali, chiunque non osservi le disposizioni di cui alla presente
    ordinanza, se non già sanzionate da specifica normativa (es. sanzioni amministrative per mancato
    rispetto dei divieti e delle limitazioni in materia di misure adottate per fronteggiare l’emergenza
    epidemiologica da COVID-19 di cui all’art. 4 del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito in
    Legge nr. 35 del 20 maggio 2020), è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa di
    carattere pecuniario da euro 25,00 ad euro 50,00, con facoltà per i responsabili delle attività fonti e
    causa dei fatti degenerativi sopraindicati di estinguere l’illecito con il pagamento della sanzione in
    misura ridotta di euro 50,00, oltre alle spese dell’applicazione della misura cautelare del sequestro,
    finalizzato alla confisca amministrativa delle cose che formano o sono servite alla commissione
    dell’illecito amministrativo, in applicazione dell’art. 13 della Legge nr. 689/1981;
    • contro la presente ordinanza è ammesso in via alternativa ricorso gerarchico al Prefetto entro 30
    giorni decorrenti dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio, ovvero ricorso al Tribunale
    Amministrativo regionale della regione Friuli Venezia Giulia, entro 60 giorni dalla pubblicazione, o in
    ulteriore alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della
    Repubblica;
    • ai sensi dell’art. 18, della Legge 689/81, il Sindaco è l’autorità competente alla quale potranno
    essere inoltrati scritti difensivi, secondo la proceduta prevista dalla legge, avverso l’accertamento
    delle violazioni;
    • Copia della presente ordinanza è pubblicata all’Albo Pretorio on-line del Comune.
    Comune di Azzano Decimo – Ordinanza n. 11 del 03/09/2020
    D I S P O N E
    a. la trasmissione di copia del presente provvedimento, per quanto di competenza ed opportuna
    conoscenza:
  • AL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE SEDE;
  • AL SERVIZIO CULTURA SEDE;
  • AL SERVIZIO PROGETTAZIONE – PATRIMONIO SEDE;
  • ALL’UFFICIO COMMERCIO SEDE;
  • ALLA STAZIONE CARABINIERI DI AZZANO DECIMO;
  • ALLA PREFETTURA – UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI PORDENONE;
  • ALLA QUESTURA DI PORDENONE.
    La Polizia Locale, gli Ufficiali ed agenti delle Forze dell’Ordine sono incaricati, per quanto di competenza, alla
    vigilanza sull’esecuzione e rispetto del presente provvedimento.
    IL SINDACO
    F.TO DOTT. ING. MARCO PUTTO

CITTA’ DI AZZANO DECIMO
SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE

Via Roma, 37/a – 33082 Azzano Decimo
Tel. 0434-636781 – fax. 0434-636785
Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo
(D.P.R. 28.05.2001, nr. 311)
ESAME DOCUMENTAZIONE E SOPRALLUOGO DI VERIFICA DELLE ATTREZZATURE, STRUTTURE MOBILI E DEGLI IMPIANTI ELETTRICI INSTALLATI IN AZZANO DECIMO – CAPOLUOGO – VIA DIVISIONE JULIA, PRESSO IL “CENTRO SPORTIVO DI BASE” LUOGO DELLA PROGRAMMATA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA DENOMINATA
“FIERA DELLA MUSICA”
edizione 2020,
organizzata dall’Amministrazione Comunale, in programma nei giorni
04 e 05 settembre 2020
VERBALE
Addì QUATTRO del mese di SETTEMBRE dell’anno 2020 alle ore 11.00, su convocazione del Vice Sindaco del Comune di Azzano Decimo (PN), espressa con nota del 28.07.2020, si è riunita la Commissione Comunale di Vigilanza su Locali di Pubblico Spettacolo di cui al D.P.R. 28.05.2001, nr. 311 – art. 4, nominata con Decreto Sindacale nr. 12/2018 del 04.07.2018, composta come di seguito indicato, per esaminare la documentazione agli atti e verificare le condizioni di sicurezza delle attrezzature e strutture mobili, nonché degli impianti elettrici installati, per lo svolgimento della manifestazione temporanea denominata “FIERA DELLA MUSICA” – edizione 2020, in programma in Azzano Decimo – capoluogo – Via Divisione Julia, nei giorni 04 e 05 settembre 2020:

  • Dott. BORTOLIN Mauro, in qualità di Assessore del Comune di Azzano Decimo Presidente;
  • Arch. VENERUS Claudio, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pordenone Componente;
  • Dott. BOLZONELLO Carlo, dell’Azienda Sanitaria “Friuli Occidentale” Componente;
  • P.i. CAMPANER Fabio, in qualità di esperto di elettrotecnica Componente;
  • Ing. MATTIUZZI Enrico, Funzionario del Servizio Comunale Patrimonio – LL.PP. Componente;
  • Comm. Sup. SCHIFFO Luciano, Funzionario Responsabile del Servizio di Polizia Locale Componente;
    sono altresì presenti i Sigg.:
  • Dott. Cogo Giovanni, in qualità dipendente comunale coordinatore della manifestazione;
  • P.I. Gaspardo Giorgio, in qualità di estensore della relazione tecnica;
  • P.I. SCOMPARIN Alessandro, in qualità di estensore del piano sanitario e “protocollo COVID-19”;
    LA COMMISSIONE
    VERIFICATA, in apertura di seduta, la presenza di tutti i componenti effettivi costituenti la commissione medesima e quindi della validità della seduta;
    POSTO che nei giorni 04 e 05 settembre 2020 si terrà in Azzano Decimo – capoluogo – Via Divisione Julia, la manifestazione temporanea denominata “Fiera della Musica” – edizione 2020, organizzata dall’Amministrazione Comunale e che in tale ambito sono previste delle attività di pubblico spettacolo;
    -1- . / .
    EVIDENZIATO che per l’attuazione delle varie iniziative di pubblico spettacolo che andranno a susseguirsi nel contesto della suddetta manifestazione sono state installate delle strutture mobili e relative attrezzature ed impianti elettrici, la commissione stessa si è recata nell’area della programmata manifestazione al fine di effettuare il controllo delle strutture ivi installate ed esprimere il proprio parere di competenza;
    VISTA la sotto indicata documentazione all’uopo presentata dall’organizzazione della manifestazione:
  • Programma della manifestazione;
  • Piano di sicurezza e gestione delle emergenze;
  • Elaborato planimetrico dell’area destinata alla manifestazione e stazionamento del pubblico sottoscritto da tecnico abilitato;
  • Relazione tecnica delle strutture mobili installate;
  • Certificato di corretto montaggio delle strutture mobili installate;
  • Relazione tecnica di progetto;
  • Piano sanitario e “protocollo COVID-19”
    ALL’ATTO della visita, accertato che gli impianti elettrici, le masse a terra e quant’altro visibile, attinenti i medesimi impianti elettrici, risultavano installati conformemente alla normativa vigente in materia e che anche le strutture mobili risultavano installate correttamente;
    VERIFICATE le attrezzature antincendio da installare, prima dell’utilizzo delle stesse, sui siti individuati da progetto planimetrico;
    VERIFICATE, inoltre, le modifiche riportate sul progetto, in fase di esame di questa commissione, relative alle indicazioni del tavolo tecnico tenutosi presso la Questura di Pordenone il giorno 02.09.2020;
    EFFETTUATO un accurato sopralluogo presso l’intera area, adibita a pubblico spettacolo, sede della programmata manifestazione esprime, per quanto di competenza,
    PARERE FAVOREVOLE
    all’utilizzo delle attrezzature-strutture mobili e relativi impianti elettrici, installati in Azzano Decimo – capoluogo – Via Divisione Julia, presso il “Centro Sportivo di Base”, luogo della programmata manifestazione temporanea denominata “Fiera della Musica” – edizione 2020, in programma nei giorni 04 e 05 settembre 2020.
    La Commissione termina i lavori alle ore 12.00;
    Il presente verbale composto di nr. 2 facciate è letto, confermato e sottoscritto.
  • Firmato Dott. BORTOLIN Mauro Presidente;
  • Firmato Arch. VENERUS Claudio Componente;
  • Firmato Dott. BOLZONELLO Carlo Componente;
  • Firmato P.i. CAMPANER Fabio Componente;
  • Firmato Ing. MATTIUZZI Enrico Componente;
  • Firmato Comm. Sup. SCHIFFO Luciano Componente;





Total Page Visits: 72105 - Today Page Visits: 7